Hickey

Bologna, Hickey: “Bologna, grande opportunità. Hanno tutti fiducia in me”

Ore 11:00: il giovane terzino scozzese del Cuore di Midlothian, in arrivo a Bologna, sarà presto a disposizione della stampa nella sala conferenze dello stadio Dall’Ara. Aaron Hickey, che ha debuttato con la maglia rossa e blu in occasione della sfida di Parma, parlerà sotto le Due Torri per la prima volta dal suo arrivo. Di seguito il testo in diretta della presentazione che vi consigliamo di vedere.

11.03-inizia la conferenza di Hickey

Congratulazioni per la vittoria. Cosa ha fatto di Bologna la tua scelta?
Ho frequentato molti club, ma ho scelto Bologna perché sento che qui avrò ottime opportunità di sviluppo.

Prima della partita, cosa ti ha detto Sinisa e dopo?
I giorni prima mi ha detto che avrebbe scelto in base agli allenamenti, mi ha detto invece che tutti avevano molta fiducia in me prima di scendere in campo. Alla fine, dopo la partita, l’allenatore ha parlato con tutta la squadra e li ha ringraziati per il risultato.

Ha scelto il Bologna perché era sicuro che avrebbe giocato?
“No, non c’era niente di sicuro per me. Come tutti gli altri, sto lottando per vincere un posto”.

Come vi sentite lei e il resto dello staff?
“Ci sono molti giovani e molti giocatori di diverse nazionalità che parlano un inglese decente, così posso parlare con tutti”.

Per una partita giovane, cosa significa la Serie A italiana?
“La Serie A è uno dei campionati migliori e stare qui significa molto per me. Per me è molto importante giocare a Bologna, ho la possibilità di giocare con le migliori star”.

Molti tifosi bolognesi ti hanno scritto sui social media, ma cosa significa per te?
“Sì, c’erano molti tifosi che mi scrivevano e mi seguivano, ma non è stata l’unica ragione per cui ho scelto il Bologna”.

Mihajlovic vuole giocatori che non hanno paura, e tu hai dimostrato di non avere giocatori in campo o in sala stampa… Riesci a credere di essere un giocatore coraggioso?
“Mi piace avere la mia personalità sul campo, quindi cerco di non essere ansioso. Questo è il mio punto debole”.

Perché la scelta del numero 3?
Ho potuto scegliere tra il 3 e il 51 perché è un terzino, e ho scelto il 3.

Hai giocato anche in altre posizioni?
“Sì, ho giocato anche a centrocampo, ma come terzino mi sono consacrato come terzino”.

Per questo campionato, quali sono gli obiettivi?
“Insieme alla direzione per ottenere i migliori risultati”.

C’è un paradigma da cui lei è guidato?
“Ero paragonabile a Robinson, è uno dei più grandi giocatori che conosco, ma per il momento penso che sia esagerato paragonarmi a lui”.

Sinisa sceglierà di fare di nuovo la fila a Benevento?
“Non lo so, vediamo cosa deciderà l’allenatore”.

Vuole un processo difensivo o offensivo?
“Mi piace giocare, quindi farò tutto quello che l’allenatore vuole che faccia”.

C’è stato un fallo in campo contro il Parma. Secondo lei è stato un rigore?
“No, non la penso così”.

11.20-Conclusione della conferenza di Hickey

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *