Bologna, Tomiyasu: “In A gli attaccanti non ti danno il tempo di riflettere. CR7 il più forte”

Ieri il difensore bolognese Takehiro Tomiyasu ha visitato il Giappone Under 16 e ha smesso di parlare ai giovani giocatori della sua esperienza con la Nazionale e la Serie A italiana: “Nella mia prima partita contro il Giappone sono stato superato da un attaccante che è andato a segnare, ma grazie a questa esperienza sono cresciuto. I momenti belli e quelli brutti ci sono per tutti, e bisogna nutrirsi di tutti per andare avanti”. La cosa più importante per il difensore è il posizionamento e il movimento del corpo, e su questo sto lavorando molto in Italia, anche se è ovvio dal punto di vista dell’atteggiamento che non si può giocare bene ogni singola partita, ma anche quando si commette un errore è importante alzarsi e andare avanti.-conclude Tomiyasu-Defender in Italia è difficile perché gli attaccanti vivono con la voglia di segnare, sono davvero violenti e non ti danno il tempo di pensare. Il più duro da affrontare? Cristiano Ronaldo è probabilmente il più duro da affrontare, anche se non è al 100%. La sua visione del gioco e della forza è diversa da quella di qualsiasi altro giocatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *