Caputo può essere il nuovo Schillaci?

Non ci dovrebbe essere spazio per gli estranei sulla carta. Da quando Ciro Immobile è la Scarpa d’Oro 2020, anche se Andrea Belotti fa parte della festa da anni, anche se non ha avuto molto successo, con prestazioni discrete. Francesco Caputo sogna invece un’occasione, stiamo giocando sia una convocazione agli Europei che un Campionato del Mondo in due anni, senza precedenti in tempi normali, Possibile per Covid invece. I suoi obiettivi a Sassuolo sono tutt’altro che semplici, sia in termini di quantità che di efficienza, c’è lo scopo di sperare in una convocazione, di mettere in difficoltà anche il tecnico.

Finora, come un pappagallo, gli oggetti che ogni giocatore potrebbe riprodurre. Il sospetto è invece che abbia bisogno di replicare le gesta dei Mondiali di calcio del 1990 di Totò Schillaci, quando un outsider mise in panchina Gianluca Vialli nell’estate fantasy per fare l’Italia del calcio. Dopo una carriera da calciatore, divenuto ormai l’alternativa chiave a due terroristi, Caputo può onestamente aspettarsi così, in blu e per numerosi motivi, La folla non si è mai infiammata, anche se è legata alla perdita dei Mondiali del 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *