Il Corriere della Sera: “Le casse dei club sono vuote. I giocatori dovranno tagliarsi gli ingaggi”

“Le casse dei club sono vuote. I giocatori dovranno tagliare gli stipendi”, titola questa mattina il Corriere della Sera. Il calcio annega nei suoi debiti e nessuno lo aiuta. La Serie A è un iceberg che viaggia verso l’equatore, galleggia in modo precario e sotto si scioglie tutto. Le casse e gli stadi sono vuoti, i conti dei club sono rovinati, la bancarotta un vero incubo. Ora, però, c’è un limite insormontabile: entro il 1 ° dicembre devono essere pagati oltre 300 milioni di euro di stipendio, che in Serie A hanno sfondato la cifra astronomica di 1,3 miliardi l’anno. I club non ce la fanno più, lo stipendio medio è di 1,2 milioni l’anno. Con un range che va dai 31 milioni di euro per CR7 ai 40.000 euro per Martin Palumbo, 18enne centrocampista dell’Udinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *